Prima settimana

Video con filastrocca delle mani “Una ricetta sensazionale

C’è un ricetta davvero speciale
per sconfiggere ogni male.
Le tue mani devi lavare,
prendi il sapone, fai la schiuma,
fai tante bolle senza paura.
Sciacqua tutto con acqua pulita,
pulisci per bene tutte le dita.
Poi controlla con attenzione
che non ci sia più il sapone!
Se tutto questo tu farai,
tutto il mondo aiuterai!

Cos’è il Coronavirus? Da dove viene? Ecco una breve storia per spiegare ai bambini sullo che sta succedendo

“In un paese lontano, viveva rinchiuso in un barattolino Covid 19, un minuscolo virus molto monello. Anche maleducato, perché quando starnutisce non si copre mai la bocca. Viveva in un piccolo barattolo, ma era stanco di stare rinchiuso e con un colpo di tosse è riuscito a fuggire dalla sua prigione. Il Signor Covid si mise in testa una corona e iniziò un viaggio alla scoperta del mondo. Covid è arrivato in Italia e anche a Lodi e nelle zone vicine ecco perché la nostra scuola è chiusa.
State tranquilli bambini, perché una squadra di scienziati è all’opera per stanarlo e fargli combinare meno guai. E ricordate: lui sta lontano dai bambini, perché i bambini ridono troppo!”

Arcobaleni Arcobaleni Arcobaleni!!!

Come è nato l’arcobaleno?

La leggenda dell’Arcobaleno

Moltissimo tempo fa i colori iniziarono a litigare: ognuno affermava di essere il più importante, il più utile, il migliore!
Il Verde disse: “Sono io il più importante. Io sono la vita e la speranza. Sono stato scelto per l’erba, per gli alberi e per le foglie. Senza di me, tutti gli animali morirebbero. Guardate la campagna e vedrete che sono ovunque.”
Il Blu lo interruppe: “Tu pensi solamente alla terra, ma io sono il cielo e il mare. L’acqua è la base della vita, viene giù dal cielo, dalle nuvole, dal mare profondo. Il cielo dà spazio, pace e serenità. Senza la mia pace, tutti voi non sareste nulla.”
Il Giallo ridacchiò: “Voi siete tutti troppo seri. Io porto le risate, la felicità e calore nel mondo. Il sole è giallo, la luna è gialla, le stelle sono gialle. Ogni volta che guarda un girasole, il mondo intero sorride di gioia. Senza di me non ci sarebbe divertimento.”
Proseguì l’Arancione: “Io sono il colore della salute e della forza. Forse sono poco presente, ma sono prezioso perché dono le necessità della vita umana. Io porto le più importanti vitamine attraverso carote, zucche, arance, mango. Io riempio il cielo, all’alba o al tramonto. La mia bellezza si diffonde così tanto che nessuno attorno a voi può distoglierne il pensiero”.
Il Rosso, che aveva perso la pazienza, urlò: “Io sono il padrone di tutti di voi! Io sono il sangue della vita! Io sono il colore del pericolo e del valore. Io sono disposto a lottare per una causa. Io porto fuoco nel sangue. Senza me, la terra sarebbe vuota come la luna. Io sono colore di passione e d’amore, la rosa rossa ed il papavero.”
Toccò poi al Porpora. Lui era molto alto e parlò dandosi tante arie: “Io sono il colore dei Re e del potere. Io sono saggio. Le persone non mi interrogano, loro mi ascoltano e mi rispettano.”
Infine, parlò l’Indaco, a bassa voce rispetto agli altri, ma con moltissima determinazione: “Pensate a me. Io sono il colore del silenzio. Non mi si vede proprio, ma senza di me tutti voi diverreste superficiali. Io rappresento il pensiero e la riflessione, il crepuscolo e l’acqua profonda. Tutti voi avete bisogno di me per equilibrio e contrapposizione, per preghiera e pace interna.”
E così i colori continuarono a vantarsi, ognuno convinto della propria superiorità.
Ma tuonò improvvisamente un bagliore sorprendentemente brillante.
La pioggia iniziò a cadere fortissima e i colori si fecero piccoli piccoli per la paura, avvicinandosi l’un l’atro per confortarsi.
Nel mezzo del clamore, la pioggia cominciò a parlare: “Siete colori sciocchi! Lottate fra voi, tentando di dominare l’uno sull’altro. Non sapete che ognuno di voi è stato creato per uno scopo speciale, unico e diverso? Prendetevi le mani e venite da me!
Facendo come gli fu detto tutti i colori si unirono e si presero per mano.
La pioggia disse: “D’ora in poi, quando piove, ognuno di voi attraverserà il cielo in un grande arco di colore, per ricordarvi dove potete vivere tutti in pace. L’arcobaleno è un segnale di speranza per il domani.”
In questo modo, ogni volta che una buona pioggia viene a lavare il mondo, e un arcobaleno appare nel cielo, ci è permesso di apprezzare e ricordare tutti i colori.

A seguito della lettura della storia abbiamo proposto ai bimbi di fare dei disegni colorati e degli arcobaleni da appendere ai cancelli, alle finestre e ai balconi. Con l’aiuto dei grandi scrivere “Tutto andrà bene” , in questo modo possiamo colorare le nostre case e la città, condividendo tanta allegria.

Come scacciare la paura – “Il mostro nell’armadio” (Video)

Guardiamo insieme un cortometraggio su un piccolo mostriciattolo che decide di affrontare la sua paura: uscire dall’armadio in cui vive! Monsty supera la sua paura e scopre il potere dell’amicizia.

Dopo la visione del video è stata proposta un’attività di disegno, tema: cosa mi fa paura?
Disegniamo le nostre paure su uno o più fogli e per sconfiggerle le accartocciamo in una bella palla per fare quattro tiri oppure le stracciamo in mille pezzettini per fare dei coriandoli.

Seconda settimana

La festa del papà

Per la festa del papà abbiamo proposto ai nostri bimbi la creazione del “Sacchetto-Papà”. Il lavoretto consiste nel creare un pacchettino con le sembianze del papà, i materiali necessari sono reperibili in casa: un sacchetto del pane, qualche pennarello, un po’ di colla e tanto amore!

Biscotti al cacao!

Per pasticciare un po’ in cucina, “mettere le mani in pasta” e preparare qualcosa in più per il papà perché non fare dei buonissimi biscotti?

Arriva la primavera!

“Ciao bambini. Questa settimana abbiamo pensato che potremmo fare le decorazioni primaverili da appendere nella nostra scuola, appena riaprirà. Potremmo provare a fare delle farfalle. Noi vi inviamo anche qualche spunto, ma sappiamo che voi siete bravissimi e con la vostra fantasia realizzerete dei lavori super. Buon lavoro!”

Semi, terra e acqua

“Buongiorno bambini, oggi noi maestre vogliamo proporvi l’attività dell’orto. Prendete dei semi di fagioli, mais, ceci, ravanelli, anche semi di fiori vanno bene (magari qualche nonno li ha già in casa). Metteteli su dei piattini e osservateli bene. Poi mettete un seme per tipo in un vasetto con della terra. Tutte queste cose le potete trovare in un supermercato. Innaffiate i vostri semi nei vasetti e aspettate di vedere cosa succede.
Obiettivi dell’attività: risvegliare l’interesse per la natura e il rispetto, sviluppare il senso di responsabilità, rafforzare l’autostima, sviluppare capacità organizzative.
Buon divertimento!! Le insegnanti”

Terza settimana

Il Gioco dell’Oca!

Ciao bambini!! Oggi vi proponiamo il Gioco dell’Oca! 🐤
Ma non è quello classico: è super personalizzato e dovrete usare la vostra fantasia! 🌈
Noi vi diamo qualche spunto e idea per le prime 10 caselle, poi continuerete voi insieme ai vostri familiari fino al numero 20!
Ecco cosa bisogna fare:
– Prendere dei fogli
– Disegnare le 20 caselle
– Scegliere una pedina per ogni giocatore (ad esempio potete usare dei giochini, come quelli che si trovano negli ovetti Kinder)
– Se avete un dado potete usare quello, altrimenti qui c’è un tutorial semplice per costruirne uno: https://www.youtube.com/watch?v=F4jmNBwEyAI
– Queste sono le nostre proposte per i primi 10 numeri:
1. Kiss Kiss: dai un bacio a chi vuoi tu
2. Ecco Mr. Coniglio! Fai dei saltelli!
3. Canta una canzone
4. Scrivi il tuo nome
5. STOP! Ti fermi un turno e intanto fai arrivare la farfalla/coccinella al fiore (scheda)
6. Mini-Collage!! E’ primavera: ritaglia dei fiori dai giornali e incollali sul numero 6
7. SEVEN! Conta fino a 7 in inglese
8. Mangia un biscotto!
9. Imita un animale gli altri giocatori devono indovinare, chi indovina va avanti di due caselle!!
10. OPS! Torna indietro di tre pereppepè.
Ora tocca a voi!! Buon divertimento!!! 🎉 Mi raccomando, inviateci le foto! 📸
Le maestre ♥

Pregrafismo e coding

Buongiorno Bambini, oggi volevamo proporvi due attività logico-matematiche :
1) Il gioco delle torri.
Costruite 2 torri con il lego. Una con più pezzi dell’altra
es. 15 e 10 pz. Qual è la torre maggiore? E la minore? Qual è la più alta?
Mezzani e grandi contano i pezzi e scrivono la cifra su un foglio.
Se qualche piccolo è coraggioso e ci vuole provare ok.
2) coding: foto e pdf allegate.
a) Potete farlo prima fisicamente.
I bimbi ad es sono l’ape e devono raggiungere l’alveare. Potete usare frecce giocattoli quello che la fantasia vi suggerisce.
b) La scheda grafica : potete colorare le forme x arrivare alla meta.
Buon lavoro e buon divertimento. Aspettiamo video e foto.
Mi raccomando: non vale chiedere suggerimenti ai fratelli/sorelle e ai grandi 😉
Vi abbracciamo!
Le insegnanti ♥

La primavera e l’Impressionismo

Ciao bambini! Oggi parliamo di…Arte e Scienze! 🌸🌻
E’ finalmente arrivata la primavera (anche se in questi giorni sembra di essere tornati in inverno!), con gli uccellini che volano veloci veloci nel cielo e cinguettano a più non posso, con i prati pieni di fiorellini colorati e profumati. Vi proponiamo di guardare questo video (https://www.youtube.com/watch?v=oMBQezLGHd0) super colorato, è un quadro del nostro amico Monet…ve lo ricordate? Ha fatto i covoni di fieno che abbiamo riprodotto a scuola.

Come sapete a Monet piaceva dipingere in diversi momenti della giornata e dell’anno (covoni in inverno, in estate, in autunno e in primavera), perché non proviamo anche noi?
Diamo una bella occhiata a quello che si vede da una delle nostre finestre di casa (la nostra preferita!), lo facciamo in due momenti del giorno: alla mattina e alla sera.
Cambia qualcosa? Che cosa? Vuoi provare a “fotografarlo”?
Prendiamo un foglio bianco e disegniamo come siamo capaci quello che vediamo dalla nostra finestra, possiamo usare i pennarelli, i pastelli a cera, le matite colorate, le tempere…quello che preferiamo! Alla sera, prendiamo un altro foglio e disegniamo ancora quello che c’è fuori dalla finestra.
Ora abbiamo immortalato come sono cambiate le cose! Proprio come Monet abbiamo fissato l’Impressione!
Speriamo che questa proposta vi piaccia e vi possa divertire, possono partecipare anche i grandi e i fratelli e le sorelle! Più siamo, più ci divertiamo 🎉

Mandateci le foto dei vostri capolavori 👩🏻‍🎨👨🏻‍🎨

Vi mandiamo un grande abbraccio e vi auguriamo un buon weekend,
le maestre ♥