«Io sono venuto perché abbiano la vita e
l’abbiano in abbondanza»

(Gv 10,10)

Non si tratta solo di migranti:
si tratta di tutta la persona, di tutte le persone.

In questa affermazione di Gesù troviamo il cuore della sua missione: far sì che tutti
ricevano il dono della vita in pienezza, secondo la volontà del Padre. In ogni
attività politica, in ogni programma, in ogni azione pastorale dobbiamo sempre
mettere al centro la persona, nelle sue molteplici dimensioni, compresa quella
spirituale. E questo vale per tutte le persone, alle quali va riconosciuta la
fondamentale uguaglianza. Pertanto, «lo sviluppo non si riduce alla semplice
crescita economica. Per essere autentico sviluppo, deve essere integrale, il che vuol
dire volto alla promozione di ogni uomo e di tutto l’uomo» (san Paolo VI).